L'importanza del contratto di lavoro per il dipendente

Sia per i dipendenti che per i datori di lavoro, le esigenze e le leggi variano molto da paese a paese. Ecco una elenco di considerazioni di un parrucchiere. Ricorda di avvalerti Consulente professionista locale.

Che cos'è un contratto di lavoro?

Un contratto di lavoro è un accordo legalmente vincolante tra due parti, il datore di lavoro e il dipendente, ed è progettato per dare ad entrambe le parti sicurezza e protezione.

Perché avere un contratto di lavoro?
Per il dipendente, il contratto dà la sicurezza di lavorare per un professionista che ha i propri obblighi chiaramente definiti e un accordo su tutti termini dell'assunzione.

Per il datore di lavoro, la sicurezza che il dipendente è pienamente consapevole dei suoi obblighi e che ha accettato di rispettare i termini stabiliti. Per il datore di lavoro il contratto può anche servire a proteggere la sua clientela e la proprietà intellettuale, come:

Una limitazione zonale, il contratto prova ad imporre una limitazione geografica in cui il lavoratore non potrà lavorare per un determinato periodo di tempo (patto di non concorrenza). Se la limitazione comprende un’area troppo grande o un periodo eccessivo, sarà ritenuta come troppo restrittiva.

Furto o uso improprio delle informazioni intellettuali, perciò il contratto di lavoro protegge i dati delle clienti, più specificamente le schede che riportano i servizi e i dati personali.

Adescamento di clienti, laddove le clienti sono considerate clienti dell'impresa e non dello stylist.

Adescamento o reclutamento di altri membri dello staff.

Restrizioni in materia di pubblicità per un periodo di tempo, ciò gli vieta di fare pubblicità del luogo dove andrà a lavorare. Questo gli impedisce di tentare di adescare clienti e personale dal luogo di lavoro per un determinato periodo di tempo.

Accordo Privato
"I contratti di lavoro variano enormemente da paese a paese e spesso la loro applicabilità è sotto esame.

In molti paesi il diritto del lavoro favorisce sempre il dipendente e ogni tentativo da parte del datore di lavoro di limitare indebitamente il diritto del lavoro di qualcuno sarà considerato sleale e revocato in una causa legale in tribunale."

Metterlo per iscritto
In linea di principio un contratto di lavoro dovrebbe essere sempre in forma scritta. Normalmente gli accordi verbali vengono invalidati e sono difficili da dimostrare in caso di dubbio o in caso di contestazione. Per entrambe le parti, i contratti scritti creano chiarezza e prove incontestabili.

Fornisci i dettagli dei Contratti Collettivi
I contratti di lavoro non tengono conto di ogni dettaglio. Spesso si riferiscono ai termini e alle condizioni dei contratti collettivi, delle regole aziendali o della legge. In tal caso, al nuovo dipendente deve essere data una copia del contratto collettivo. Tra l'altro, i contratti collettivi e gli accordi di negozio possono riguardare,  i pagamenti volontari per la previdenza sociale, la retribuzione secondo le tariffe, le ore di lavoro, il rimborso delle spese di viaggio e di compensazione per il trasferimento in una nuova località.

Discutilo insieme
Di solito il contratto di lavoro viene spiegato al nuovo dipendente. Questo gli dà la possibilità di fare richieste e modifiche. Generalmente il datore di lavoro si aspetta la firma del contratto, dopo un breve periodo di riflessione, giusto per dare al nuovo dipendente la possibilità di esaminare il contratto o di farlo esaminare. Dopo la firma si stipula un contratto vincolante con il dipendente.

Che tu sia dipendente o datore di lavoro, vi sono numerosi obblighi di legge da rispettare. A seconda del paese in cui vivi e lavori ci possono essere molte leggi che disciplinano il rapporto di lavoro dei dipendenti, avendo contratti di lavoro giuridicamente vincolanti si evitano incomprensioni e dà ad entrambe le parti assoluta chiarezza sui vostri diritti e doveri. Non lasciare che la formalità dei contratti diventi un mal di testa, cerca una consulenza professionale e quando tutto è a posto valorizza la pace della mente.

leggi di più Tag